Vai al contenuto

Il mestiere del Fabbro

La bottega di un fabbro

Il Fabbro è uno dei mestieri più antichi della nostra civiltà e questo mestiere nasce a partire dall’età del Ferro, circa duemila e cinquecento anni fa’. Ma cosa fa’ il fabbro? All’epoca lavorava il rame, il bronzo, lo stagno al fine di ottenere utensili utili per l’agricoltura. Successivamente con la scoperta del ferro hanno iniziato a forgiare spade, coltelli e armature. Tutti questi elementi, essendo metalli, sono buoni conduttori di calore ed elettricità, inoltre hanno un altro punto di fusione. Ad esclusione di rame, bronzo e stagno.
Per esempio l’azienda di cui faccio parte svolge attività fabbrile, clicca qui (Metal Serramenti).

Fabbro
Fabbro

Dalle botteghe alle industrie

Il ferro riscaldato in una forgia a carbone veniva battuto all’incudine cercando di dare la forma desiderata al pezzo da lavorare. Ora quest’abitudine che aveva l’artigiano di lavorare il ferro battuto si è un po’ spenta con l’avvento dell’industria metallurgica e siderurgica che realizza prodotti standardizzati e a catena di montaggio come nella produzione delle prese elettriche, delle macchine e di tanto altro ancora. Le grandi industrie sfruttano un insieme di macchinari collegati in serie o in parallelo per la trasformazione dei materiali in prodotti finiti.

Le prese elettriche in Italia sono fatte in un determinato modo, mentre in Inghilterra o in Francia le stesse prese sono diverse rispetto alle nostre, questo perché ci sono delle norme che regolano la produzione di questi prodotti al fine di garantire il corretto assemblaggio dei propri elettrodomestici alle prese elettriche e anche di avere la possibilità di reperire un pezzo surrogato qual’ora lo si rompa.

Di cosa si occupa il fabbro?

Il termine fabbro in inglese è “Blacksmith” e indica un artigiano che sa lavorare i metalli per realizzare o riparare degli strumenti, oggetti e strutture. Tra questi anche i serramenti esterni come infissi il alluminio o pvc, grate in ferro, imbotti, zanzariere, serrande etc.

L’artigiano di riferimento dovrà possedere numerosi strumenti, come pinze a due punte, cacciaviti italiani e americani, tenaglie, morsette, pressette, chiavi esagonali normali, francesi e inglesi, martelli, subbie e scalpelli, viti, bulloneria e tanto altro.

In genere il fabbro viene chiamato quando volete cambiare la serratura di casa, oppure non riuscite più a rientrare dentro casa perché non trovate più le chiavi o le avete rotte dentro il cilindro della serratura. Se avete bisogno di una replica delle vostre chiavi o volete cambiare direttamente tutta la struttura della vostra porta e ne volete una più robusta, di modo tale che sia più difficile subire un effrazione dentro casa. Anche le serrande di cui parlo in un altro articolo (clicca qui per approfondimenti) sono fabbricate dal fabbro.

Lavorare come fabbro non è una cosa semplice, ha varie sfaccettature. Inoltre chi ambisce a questa professione, abbastanza complicata, non smette mai di imparare.

L’articolo finisce qui, spero che l’articolo vi sia stato utile o che sia stato di vostro gradimento. Se volete tornare alla homepage cliccate pure qui

Installazione e fabbricazione porte basculanti per garage, comode, pratiche e funzionali. Saracinesche di ogni tipo, tapparelle in pvc e alluminio. Inoltre forniamo servizio di pronto intervento in caso di serranda guasta, porta bloccata e lavoriamo il ferro, l’alluminio e altri metalli. Clicca qui per maggiori info su un fabbro con molta esperienza nel settore: link.

2 pensieri riguardo “Il mestiere del Fabbro Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: